Leapfrog Leappad Explorer Tablet

Share on Facebook0Pin on Pinterest0Tweet about this on TwitterShare on Google+0

Leapfrog Leappad Explorer Tablet_small

Sono molte le aziende che negli ultimi anni hanno avviato la produzione e la vendita di prodotti tecnologici per i più piccoli. La LeapFrog è una di queste, ed ha concentrato la maggior parte dei suoi sforzi sulla produzione di tablet per bambini. Tra i device prodotti dall’azienda uno di quelli che ha riscontrato il maggior successo è stato il LeapPad, un tablet dedicato ai bimbi dai 4 anni in su.

 

>>>Valutazioni, recensioni, specifiche e prezzo su Amazon.it<<<

 

Scheda tecnica

  • Età consigliata: 4+
  • Schermo: 5 pollici
  • Touchscreen: sì
  • Tasti fisici: sì
  • Tastiera: no
  • Batteria: 4 AA
  • Sistema operativo: Proprietario
  • Wi-Fi: no
  • Bluetooth: no
  • Porta USB: sì
  • Fotocamera: sì
  • Memoria interna: 2Gb
  • Slot memoria esterna: no

 Pro e Contro del Leapfrog Leappad

Leapfrog Leappad Explorer Tablet bambino
Il LeapPad è senza dubbio un prodotto disegnato per i bambini, si capisce immediatamente dal design colorato e tondeggiante e dalla plastica particolarmente resistente di cui è composta la scocca. Lo schermo da 5 pollici  ha una risoluzione abbastanza bassa, ma stiamo parlando di un device di un paio di anni fa, la luminosità è comunque molto buona e il touch risponde abbastanza bene.
Per quanto riguarda il software troviamo precaricate nel dispositivo molte delle oltre cento applicazioni disponibili, anche se alcune molto interessanti vanno comprate separatamente e caricate tramite le apposite cartucce. Tra le app già installate ci sono comunque diversi programmi Disney, come l’Animation Studio, un’applicazione con il quale i bambini possono creare le loro storie personalizzate e arricchirle con le immagini scattate direttamente dalla fotocamera del dispositivo.

Altri programmi sono studiati appositamente per aiutare il bambino ad apprendere le basi della lettura, della scrittura e della matematica, oltre che per sviluppare le capacità logiche e mnemoniche.

Leggi anche: LeapFrog LeapPad2 Explorer

Leapfrog Leappad Explorer Tablet articolo
Una pecca nel comparto software è la mancanza di applicazioni di terze parti, e dunque di giochi molto apprezzati dai piccoli come Angry Birds e Fruit Ninja.
Altro problema del device è nell’alimentazione, dato che il tablet utilizza 4 batterie AA e non una al litio interna ricaricabile, con un uso intenso si rischia di arrivare a dover sostituire le batterie ogni due giorni, il che potrebbe diventare una spesa gravosa, per cui si consiglia di munirsi di batterie AA ricaricabili.

Sul LeapPad è anche presente la porta per un adattatore che permetterebbe di collegare il dispositivo alla rete elettrica di casa, ma tale adattatore non è incluso nella confezione e non è sempre di facile reperimento, dunque le batterie ricaricabili rimangono la soluzione più vantaggiosa.

Dunque il LeapPad ha alcuni difetti abbastanza fastidiosi, nonostante questo, però, siamo difronte ad un device che pur con un hardware che si può definire obsoleto, parliamo come già detto di un dispositivo uscito due anni fa, riesce a regalare ai più piccoli molte ore di divertimento, proponendosi come buon punto di partenza per aiutarli a familiarizzare con le nuove tecnologie e contemporaneamente aiutandoli a sviluppare le loro capacità in maniera graduale, soprattutto grazie all’ottimo sistema di incremento automatico della difficoltà dei giochi.

Ti piace? Condividi l'articolo.

Nessun Commento

Agiungi il tuo